VigentinoToday

Gratosoglio: trova i suoi aguzzini minorenni su Facebook

I carabinieri di Porta Magenta scoprono una baby gang che "vantava" le proprie gesta su Fb; si "inneggiava" addirittura a Totò Riina. Un 13enne pestato a sangue

Uno dei tanti profili falsi su Facebook del "Capo dei capi"

Un giovanissino ragazzo milanese si "traveste da investigatore" e fa scoprire una gang di minorenni ai carabinieri, portando a due arresti e 16 denunce. Il giovane, infatti, era stato aggredito e rapinato mesi addietro, e non si era mai dato per vinto. Pazientemente aveva trovato su Facebook il profilo di uno degli aggressori, ricostruendo così la sua "rete" di amicizie.

Non solo. La gang sul social network inneggiava anche al "Capo dei capi" Riina, vantandosi delle proprie gesta e postando spesso messaggi sui reati appena commessi e gli episodi di bullismo. I giovani sono di età comprese tra i 13 e i 17 anni e frequentano istituti professionali cittadini.

I due ragazzi arrestati hanno 15 e 16 anni e sono accusati di rapina, lesioni personali e violenza privata per quattro episodi avvenuti tra gennaio e febbraio di quest'anno. Insieme a loro è stato segnalato al Tribunale per i minorenni un tredicenne coinvolto negli stessi reati che però, per la sua età, non è imputabile.

Sono stati scoperti così cinque o sei gruppi, composti ciascuno da una decina di teenager che si vantavano su Facebook di aver picchiato qualcuno, di essere "i più forti", incuranti di mostrarsi aggressivi e violenti in pubblico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno precisato che una quindicina di essi sono stati denunciati in stato di libertà ma che i ragazzi coinvolti da queste bravate sarebbero una cinquantina, tra cui anche svariate ragazze (cinque quelle denunciate). Oltre alle solite 'rapinette' in cui, dopo le minacce, vengono sottratti cellulari e portafogli, in qualche caso ci sono state anche lesioni molto serie come per un diciassettenne colpito con un tirapugni e che ha subito una grave frattura facciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

  • Milano, scuola e covid: 4 bimbi positivi, tutte le classi in isolamento (più una educatrice)

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento