VigentinoToday

"Abusivismo edilizio" nel palazzo di via Isimbardi a Milano: via libera alla demolizione

Il comune: "Intervento per ripristinare le condizioni iniziali dell'edificio". I dettagli

Il palazzo

Partirà nei prossimi giorni la demolizione degli abusi edilizi del palazzo - ormai famoso - all'angolo tra via Isimbardi e via Palmieri. Ad annunciarlo è stato il comune di Milano, che da tempo ormai ha iniziato una battaglia, evidentemente vinta, contro i proprietari dello stabile. 

"L’edificio, un tempo adibito a laboratorio ad uso terziario, era stato trasformato dalla proprietà in piccoli appartamenti attraverso interventi illeciti che impedivano tra l’altro l’accesso a 15 box sotterranei regolarmente affittati ai cittadini della zona", hanno spiegato dall'amministrazione. Palazzo Marino a questo punto interverrà, con forza, "per ripristinare le condizioni iniziali dell’edificio, demolendo la scala esterna e i soppalchi e riaprendo il portico e le griglie di aerazione per consentire il riutilizzo in sicurezza del parcheggio sotterraneo".

"Lo scorso maggio l’Amministrazione aveva avviato la procedura di esproprio dell’immobile contro la quale la proprietà ha fatto ricorso al Consiglio di Stato. La sentenza - ha evidenziato il comune - ha annullato l’acquisizione ma non l’ordinanza di demolizione degli abusi emanata dal Comune nel 2016".
 
“In attesa del pronunciamento nel merito della sentenza – dichiara l’assessore all’Urbanistica, Pierfrancesco Maran – interveniamo per ripristinare il decoro, la sicurezza e la legalità dell’edificio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È la prima volta che agiamo in maniera così radicale per ripristinare la legalità laddove i privati persistono nel non sanare situazioni abusive - aveva sottolineato lui stesso subito dopo l'esproprio -.L’area è di proprietà del Comune di Milano, che provvederà a metterla in sicurezza, ripristinare l’agibilità dei box, e individuare una proposta di riuso con il Municipio 5”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

  • Milano, scuola e covid: 4 bimbi positivi, tutte le classi in isolamento (più una educatrice)

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento