VigentinoToday

Parco Oriana Fallaci, nascerà un campo di street basket

Nei giardini tra le vie Crivelli e Quadronno, grazie alla sponsorizzazione finanziaria proposta da Sky Italia, sorgerà il primo campo da street ball basket in centro

Si è chiuso il 31 agosto il primo bando bimestrale che permette a tutti i cittadini di adottare qualsiasi area verde di Milano. Tra le altre richieste accolte, che adesso sono state inoltrate all’ufficio sponsorizzazioni per proseguire con l’iter di assegnazione, due in particolare riguardano una nuova area giochi nel parco Oriana Fallaci e la cura di un’area cani all’interno del Parco delle Basiliche affidata a un asilo per cani.

Nei giardini tra le vie Crivelli e Quadronno, grazie alla sponsorizzazione finanziaria proposta da Sky Italia, sorgerà il primo campo da street ball basket nel centro di Milano, che sarà integrato nel campo di minibasket, a sua volta riqualificato.

L’intervento prevede la rimozione delle strutture e pavimentazioni del campo di minibasket esistente e dell’area di sosta accanto. Verranno riqualificati il massetto di sottofondo, i cordoli e la pavimentazione circostante, sarà realizzata una nuova pavimentazione in resina, la posa dei canestri per il minibasket e quello per lo street basket e saranno disegnate le segnature. All’ingresso del campo giochi, oltre al cartello informativo, saranno posate alcune panchine per gli spettatori.

Di fianco al campo verrà ristrutturata l’area di sosta con una pavimentazione in cubetti di porfido e panchine. L’asilo per cani ‘Bubi e pupe’, che ha fatto richiesta di sponsorizzazione tecnica, si prenderà cura dell’area al Parco delle Basiliche: la zona recintata verrà risistemata inizialmente dal Global Service e sarà poi affidata loro per la manutenzione ordinaria.

Le richieste arrivate per il primo avviso pubblico, che è rimasto aperto nei mesi di luglio e agosto, sono state 11, due delle quali rifiutate perché riguardavano parterre alberati di Zona 4 non sponsorizzabili. Tra le aree “adottate”, oltre all’area cani del parco delle Basiliche e al giardino Oriana Fallaci, ci sono le rotonde di via Padova/Palmanova (sponsorizzazione tecnica di Balloon Store) e di via Rubattino (sponsorizzazione tecnica di Sivag Spa). Delle richieste arrivate e accolte, due sono state per la Zona 1, tre per la Zona 2, una per la Zona 3 e tre per la Zona 7.

Riaperto, infine, l’avviso pubblico per il prossimo bimestre, aggiornato con le aree adottate e, quindi, non più disponibili. Partecipando si potrà quindi scegliere, per 1, 2 o 3 anni, tra le seguenti opzioni di collaborazione: provvedere alla sistemazione e/o manutenzione di un’area (sponsorizzazione tecnica o collaborazione tecnica, in base alla scelta di esporre o meno un logo); sostenere economicamente la realizzazione della manutenzione ordinaria dei parchi storici, versando un importo che corrisponda al valore di un determinato numero di quote del parco scelto (sponsorizzazione finanziaria ordinaria); corrispondere un importo a scelta per interventi di realizzazione o riqualificazione di aree gioco (sponsorizzazione finanziaria straordinaria).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda la sponsorizzazione e la collaborazione tecnica, è possibile fare richiesta per qualsiasi spazio verde di Milano (in questa categoria rientrano anche le aree cani e quelle sportive), a esclusione delle aree già ‘occupate’ da convenzioni in essere e di quelle per cui il Comune non ritiene possibile l’affidamento a privati, come il verde storico, i grandi parchi e alcuni parterre alberati (allegati A e A1, da scaricare sul sito del Comune). Il valore delle sponsorizzazioni finanziarie, dedicate appositamente alla cura e manutenzione del verde storico di Milano, è differente a seconda dei parchi ed è suddiviso in quote (5 disponibili per ogni parco): parco Sempione (1 quota: 20.000 euro), giardini pubblici Indro Montanelli (1 quota: 15.000 euro), parco Basiliche – Papa Giovanni Paolo II (1 quota: 15.000 euro), giardini Villa Belgioioso Bonaparte (1 quota: 10.000 euro), giardini Perego (1 quota: 5.000 euro), parco Villa Litta (1 quota: 5.000 euro), parco Solari – Don Giussani (1 quota: 5.000 euro).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

  • Milano, scuola e covid: 4 bimbi positivi, tutte le classi in isolamento (più una educatrice)

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento