VigentinoToday

Naviglio Pavese, abbattuti tutti gli alberi: "Danneggiavano la sponda"

Erano cresciuti spontaneamente lungo la sponda del Naviglio da almeno trent'anni

Naviglio Pavese, gli alberi ora abbattuti

Alberi abbattuti sul Naviglio Pavese, in via Ascanio Sforza: esattamente 48 ailanti, che erano cresciuti spontaneamente da almeno trent'anni, secondo quanto riferisce "Repubblica": secondo i tecnici di Palazzo Marino, le loro radici stavano provocando danni alla pietra che sorregge le sponde del naviglio e anche ai marciapiedi, con l'asfalto rialzato in diversi punti.

Duro il commento del Wwf, secondo cui il comune avrebbe preferito agire senza avvisare dopo l'esperienza di via Mac Mahon, dove il quartiere ha scatenato una vera e propria guerra (ovviamente pacifica) per salvare gli olmi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli abitanti del quartiere si erano ormai abituati a vedere gli ailanti sul Naviglio, adesso devono rassegnarsi al loro abbattimento. Anche se, a detta di molti, è davvero strano che tutte e 48 le piante fossero irrecuperabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento