VigentinoToday

Cinque writers giovanissimi denunciati: il sorpasso dei minorenni

Le scritte sui muri: un fenomeno, stando alle denunce, sempre più "parcellizzato" e compiuto da giovanissimi "solitari"

Scritte sui muri (Archivio)

Denunciati cinque "baby writers", di 14 e 15 anni, residenti tra Milano e Rozzano, colti sul fatto mentre scrivevano con le bombolette sui muri in via Sant'Abbondio, periferia sud di Milano. Ora se ne occuperà la procura dei minorenni. I giovanissimi stavano "operando" il giorno di Pasquetta e sono stati visti da una persona che vive nei paraggi, che ha chiamato le forze dell'ordine.

Sono intervenuti gli agenti di polizia locale, che si occupano stabilmente di imbrattamenti in città, che li hanno identificati e denunciati. Si tratta di ragazzi "alle prime armi", che avevano portato i disegni preparatori su fogli di carta per "copiarli" sui muri. E sembra che a Milano il fenomeno dei writers si stia destrutturalizzando. Sempre meno maggiorenni, sempre meno appartenenti alle varie "crew", le "squadre", e sempre più minorenni che agiscono in solitaria: almeno stando alle denunce, s'intende, visto che tutti i membri di "crew" consolidate hanno più o meno iniziato così, da studenti delle superiori.

I dati parlano comunque di 23 minorenni e 15 maggiorenni denunciati finora nel corso del 2016, quindi parlano di un sorpasso almeno per quanto riguarda le operazioni effettuate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Assalto al portavalori in autostrada A1: inferno di fuoco a San Zenone

  • Smog, livelli di pm10 ancora alti: blocco totale delle auto a Milano domenica 2 febbraio

  • Milano, incubo per una 12enne sull'autobus: uomo la palpeggia a lungo sulla 91, arrestato

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

Torna su
MilanoToday è in caricamento