VigentinoToday

L'assessore locatario fu arrestato, sotterranei Aler abbandonati

Erano affittati a Prosperini. Protesta Aldo Ugliano (Pd, presidente di zona 5): "L'Aler spese soldi pubblici per ristrutturarli, ora sono nel completo degrado". E prepara un'interrogazione a Pisapia

Lo stabile di via Barrilli 7

Una serie di seminterrati di proprietà Aler sono in stato di abbandono in via Palmeri e via Barrilli, allo Stadera. La particolarità è che erano stati affittati all'ex assessore regionale Piergianni Prosperini, che ne aveva fatto la sede per alcune sue attività e associazioni. Prosperini è stato arrestato nel 2009 per sospetta corruzione e di conseguenza quei locali sono oggi in stato di degrado totale.

CLIP: L'ARRESTO DI PROSPERINI IN DIRETTA TV

Ma ora Aldo Ugliano, presidente della zona 5, ha deciso di prendere carta e penna: insieme al consigliere comunale del Pd Carlo Monguzzi sta infatti preparando una interrogazione da presentare direttamente al sindaco Pisapia, a Palazzo Marino. E' lo stesso Ugliano a spiegare il perché dell'iniziativa: "La situazione ha dello scandaloso. Aler spese soldi pubblici per consegnare i locali in perfette condizioni". Il presidente del "parlamentino" si riferisce soprattutto ai 300 metri quadri di via Barrilli 7, ristrutturati tra il 2004 e il 2005 per affittarli a Prosperini. Ma in totale l'area è di più di mille metri quadri, che secondo le tabelle di Aler corrispondono a ben 16 unità immobiliari sotterranee.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

  • Milano, sciopero Trenord in arrivo: treni a rischio per 24 ore e nessuna fascia di garanzia

Torna su
MilanoToday è in caricamento