VigentinoToday

Via Missaglia, abbattute piante secolari: "Fermate il parcheggio e il benzinaio"

500 firme dei residenti contro il progetto di cui nessuno sapeva nulla

L'area

Più di 500 firme raccolte dai cittadini residenti in via dei Missaglia contro l'abbattimento - già avvenuto - di decine di piante secolari per realizzare il parcheggio d’interscambio in piazzale Abbiategrasso e una stazione di servizio.

Lo rende noto Alessandro De Chirico, consigliere comunale di Forza Italia, che ha anche presentato un’interrogazione per avere tutta la documentazione progettuale sia del parcheggio che del grande benzinaio che sorgerà a pochi metri dal parcheggio. «La legge prevede che i serbatoi di benzina siano distanti almeno 200 metri dai serbatoi di acqua potabile già presenti nel sottosuolo», spiega De Chirico.

«Dalle piantine in mio possesso - prosegue - questa distanza non sembrerebbe garantita. Anche se una vecchia delibera di giunta parla dell’esproprio dell’area di piazzale Abbiategrasso per l’interesse pubblico - il parcheggio - e di permuta dell’area di pari dimensioni in via dei Missaglia, nel progetto presentato al Municipio nessuno ha mai parlato di un distributore di benzina a pochi passi da un condominio».

Non solo: pare che il cartello d'inizio lavori non riporti nemmeno la realizzazione del distributore di benzina.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • strano nessuno di questo quartiere non ha detto nulla quando hanno tagliati gli alberi (sicuramente più vecchi di quelli tolti in piazza Abbiategrasso) nei campi della cascina dietro a casa loro... vanno pero tutti a passeggiare la. saranno cechi ? questo progetto è vecchio almeno di 10 anni, perche hanno aspettato che iniziasse i lavori per lamentarsi ? perche usare la scusa degli alberi quando chiaramente se ne fregano tutti ?

  • Il distributore c'era già ed è stato tolto credo da un paio d'anni. Per gli alberi, poi, si parla solo se vengono abbattuti: nessuno parla dei tanti alberi piantati negli ultimi anni, vedi tramvia in via Medegino-Pezzotti che adesso sono tutte alberate. I "comitati di quartiere" sono il peggio del peggio, loro e i soliti politici che pur di avere un po' di visibilità danno retta a chiunque. Basta con questo popolo del NO.

  • via alberi secolari e giù con colate di cemento....e vai

  • Mancano una serie di informazioni, come ad esempio che nei documenti del comune c'è scritto che il distributore è una ristrutturazione in quanto prima era al numero 9 come dovrebbe essere oggi. E' un falso in quanto il distributore era al civico 7 e non può essere una ristrutturazione in quanto il distributore è nuovo e come da norma europea, secondo il decreto legge della repubblica italiana secondo la normativa della regione lombardia, i nuovi distributori devono avre gli impianti gas e quindi non possono essere attaccati ai condomini. Se ha bisogno dei documenti le posso fornire tutto quanto.

  • Avatar anonimo di Gpaolo
    Gpaolo

    Avrà versato qualche mazzetta in Comune

Notizie di oggi

  • Omicidi

    La notte folle del papà, uccide di botte il figlio e scappa con le figlie: "Non riuscivo a dormire"

  • Cronaca

    Milano, uomo di 30 anni precipita dalle scale della Triennale: morto, sul posto la Scientifica

  • Video

    Maltempo nel Nord Milano: temporale e tempesta di grandine, strade ricoperte di ghiaccio

  • Economia

    Comuni virtuosi ed efficienti: Milano a metà classifica, secondo tra quelli "in negativo"

I più letti della settimana

  • Omicidio a Milano, bimbo di 2 anni ucciso di botte in via Ricciarelli: padre in fuga per ore

  • Milano, aggredisce i poliziotti con un coltello: "Vi sgozzo, paese di me...", 23enne arrestato

  • Alba di sangue a Milano, ragazzo accoltellato al culmine di una rissa fuori dalla discoteca

  • Volo Alitalia Milano-New York riatterra dopo pochi minuti a Malpensa

  • Terremoto vicino a Milano, registrata scossa di magnitudo 2.5 a Robecco sul Naviglio

  • Sciopero generale dei mezzi: a Milano venerdì rischio stop a metro, tram, autobus Atm e treni

Torna su
MilanoToday è in caricamento