Vigentino Today

San Dionigi, scoperte due aree di smaltimento di rifiuti tossici

La polizia locale, allertata dai cittadini a metà agosto, ha scoperto aree in cui si smaltivano vari tipi di rifiuti, tra cui l'eternit, illegalmente

Via Fabio Massimo, nei pressi dell'area scoperta

La polizia locale nella mattinata del 31 agosto alle 10 ha individuato aree sospette di smaltimento abusivo di rifiuti in via San Dionigi 107 e via Fabio Massimo 36, e denunciato tre persone.

E' da metà agosto che i cittadini residenti in zona avevano segnalato combustioni sospette. In tempi brevi le indagini hanno portato alla constatazione che in via San Dionigi, vicino a delle baracche abitate da romeni, erano in vista rifiuti di vario genere anche dentro uno specchio d'acqua stagnante, ai lati del quale si potevano notare segni di smaltimento (tracce di combustione).

I vigili hanno osservato ad esempio frigoriferi, televisori, lavatrici e sacchi neri. In via Fabio Massimo invece il materiale principale era l'eternit, com'è noto molto pericoloso per la salute. Alcuni cumuli del famigerato amianto erano stati addirittura abbandonati ai margini della carreggiata. Immediato l'intervento dell'Amsa per rimuovere l'amianto e il sequestro delle due aree, in cui la polizia locale ha rinvenuto anche una decina di fusti in metallo contenenti liquidi nocivi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Difende una donna dal fidanzato violento in Stazione: nordafricano travolto con la Jeep

    • Cronaca

      Smantellato il 'drive-in' della droga nei boschi: ecco il meccanismo perfetto degli spacciatori

    • Milano Centro

      Incendio della palma in Duomo, spunta la testimone: "Ho visto chi è stato e l'ho rincorso"

    • Cronaca

      Assiste a un furto e minaccia di chiamare i carabinieri: preso a pugni e calci con la figlia

    I più letti della settimana

    • Ragazzini spintonati, malmenati e rapinati di tutto in via Pompeo Leoni

      Torna su
      MilanoToday è in caricamento